Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate,

rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.

Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso,

accetti il servizio e gli stessi cookie. Per maggiori informazioni consultare l'informativa sulla privacy.

 
Vuoi ricevere le newsletter ? Registrati !
Home    POLITICA
È nato il 'Crocetta Bis', ecco i nomi dei nuovi assessori. Nessun messinese
1070 utenti hanno letto questa pubblicazione |    Reporter: Redazione Interna    |   08/04/2014

Dopo ore di consultazioni e trattative, ha preso forma il Crocetta-bis. Lo ha reso noto il presidente della Regione Siciliana, nella tarda serata di ieri. “Dopo l’invito delle parti sociali, della società, – ha fatto sapere Crocetta in una nota – data la necessità di dare impulso alle riforme e ricomporre un largo quadro di alleanze, fedele al quadro politico originario, con l’obiettivo di chiudere velocemente la questione che ormai si prolungava da troppo tempo, confermando la stima nei confronti del mio partito e ribadendo di essere un dirigente del Partito Democratico, su impulso del componente della segreteria nazionale, Davide Faraone; sentiti tutti i partiti, ho colto le esigenze programmatiche che vengono dalla società, dai lavoratori, dal mondo degli imprenditori, guardando prima di ogni cosa ai giovani, ai disoccupati, ai deboli che rischiano di essere schiacciati dalla crisi”. Il governatore ha annunciato la sua nuova squadra di governo, ”al fine di dare ulteriore slancio a un forte programma di solidarietà sociale, di lavoro, di sviluppo, di lotta alla corruzione, alla mafia e agli sprechi, consapevole del difficile momento, registrando – ha detto Crocetta – persino una sofferenza di una parte del mio partito nei confronti del quale mi sono posto con umiltà e persino con semplicità, senza ricevere alcuna apertura, non rinunciando mai a ricomporre le questioni insolute”. “Si tratta di professionisti di grande valore, – afferma il presidente – di uomini che scelgono di combattere per liberare la Sicilia e favorire il suo processo di rinascita economica e sociale”. Ecco la nuova squadra di governo al completo. Salvatore Calleri, nato a Catania e residente a Firenze da molti anni, presidente nazionale della Fondazione Caponnetto – delega Energia. Lucia Borsellino, assessore uscente confermato. Linda Vancheri, assessore uscente confermato. Nelli Scilabra, assessore uscente confermato. Giuseppe Bruno (Pd), avvocato. Mariarita Sgarlata (Pd). Roberto Agnello (Pd), avvocato, esperto di bilancio, ha lavorato presso il Ministero della Salute. Nico Torrisi (Udc), imprenditore del settore turistico di Catania. Patrizia Valenti (Udc), assessore uscente confermato Antonio Fiumefreddo (Drs), professore della Link University di Roma e giornalista. Michela Stancheris (Megafono), assessore uscente confermato. Paolo Ezechia Reale (Articolo 4), avvocato di Siracusa. “Da questo momento – aggiunge Crocetta – le deleghe sono politicamente azzerate, verranno discusse insieme ai partiti sulla base dell’utilizzo ottimale delle loro competenze e professionalità. La mia – conclude il presidente – non è una decisione autoreferenziale, ma vuole essere in sintonia con la società, la politica e i partiti che spero non creino più ulteriori spettacoli perchè la Sicilia ha bisogno di decisioni e anche in tempi rapidi”. “Ringrazio di cuore Davide Faraone della segreteria nazionale del Pd per avere interpretato la necessità che oggi è stata chiesta anche dalle parti sociali e dagli industriali, cioè di fare presto – spiega il governatore – . Solo in questo modo la Sicilia potrà ripartire subito”. Ma il Partito democratico ha preso le distanze. “Nessuna copertura da parte mia. Così come nessuna distanza. Le decisioni sugli assetti di governo egionale competono al presidente e ai livelli politico-regionali”. Queste le parole di Lorenzo Guerini, portavoce del Pd, parlando del governo annunciato “per le prossime ore”. Fonti vicine al presidente Crocetta avevano parlato di una “benedizioni da parte dal Pd nazionale”. Ma adesso arriva la presa di distanza del Pd nazionale. Dal Nazareno fanno saper che è, comunque, Faraone che si occupa del governo Crocetta per la segreteria nazionale del Pd, mentre Raciti se ne occupa per la segreteria regionale siciliana. A tal riguardo, il segretario regionale del Pd, Fausto Raciti ha dichiarato in una nota: “Il presidente Crocetta vuole difendere me? Il modo migliore per farlo è rispettare il partito e i suoi organismi. Domani il Pd farà i nomi della sua delegazione per il nuovo governo alla Direzione regionale. È curioso che nella giornata di ieri il presidente si sia voluto accertare che non fosse nostra intenzione accelerare sul rimpasto di giunta”. “In questi due mesi mi sono confrontato con i partiti – ha detto Crocetta – con la società civile, con le parti sociali. Li ho ascoltati e ho raccolto quanto di buono mi è stato proposto. Io ho lavorato solo per il bene della Sicilia. Per il bene comune e per scalfire cuori di pietra, cuori duri con cui mi sono scontrato”. ”Io – ha assicurato – resto il Rosario Crocetta di sempre, quel ragazzo che tanti anni fa faceva volantinaggio davanti alle fabbriche e alle scuole per fare conoscere il partito che voleva. Ho vissuto sempre in quella storia”. “Da democratico, con la sofferenza di chi non è riuscito a dialogare con una parte del partito – ha detto ancora Crocetta – ho il dovere di andare avanti perché sono il presidente della Regione. Sono stato eletto dal popolo e voglio fare il governo insieme coni cittadini. Le discussioni politiche sono importanti e gli accordi pure ma in questo contesto è difficile pensare che la Sicilia possa essere paralizzata in nome di un dibattito estenuante”. “Quando si è dirigente di un partito – ha spiegato Crocetta – non si deve essere padroni di un partito, così come io da presidente della Regione non posso essere padrone del governo e della Regione. Mi sono sempre confronato con lealtà, a volte andando anche contro il mio orgoglio. Ho lavorato solo per il bene della Sicilia”. “Oggi la crisi fa scricchiolare i palazzi del potere – ha spiegato Crocetta - mentre la disperazione sociale è sempre più forte e la gente sempre più sfiduciata nella politica. Ma io sono rimasto la persona più leale di sempre. Sono mite ma intransigente. Il popolo siciliano mi ha delegato a servirlo e questo voglio fare, con semplicità e onestà. Io sono sempre pronto al dialogo, anche a partire da oggi ma devo dare un governo a questa Regione per risolvere i gravi problemi della Sicilia”. Stessi metodi della nomina dei manager della sanità. Stessa tecnica e stessi annunci. Mantenuti. L’operazione che dà il via libera al rimpasto di governo dopo un mese di stand by, nasce anche dal pressing dei sindacati e delle categorie, Montante in testa con Confindustria, ma è parzialmente concordata con i partiti.

Reporter: Redazione Interna
a cura della Redazione Centrale


Primo piano

Nuova soddisfazione per il “reuccio dello show” che ha ottenuto alla playa di Catania, presso il palaghiaccio di Catania l’ennesimo riconoscimento davanti al suo amato pubblico che continua a sostenerlo nelle varie tappe del tour siciliano.  E l’anchorman siciliano ha dedicato agli spettatori presenti il suo premio. “Siamo ormai pronti a festeggiare la centesima serata  di questa s ...continua

Riscontri davvero positivi nei 3 giorni della finale al festival nazionale di Saint-Vincent per l’anchorman siciliano Nuccio Scibilia, condottiero della Osa Production del Sud Italia. Il reuccio dello show si è detto soddisfatto dei risultati ottenuti durante le varie tappe nella Sicilia orientale, dal gruppo facente capo all’agenzia Z/6 diretta da Nancy La Greca.  “Un ottimo inizio anc ...continua

A seguito dei successi conseguiti nelle diverse province della Sicilia attraverso il tour regionale delle preselection artistiche che preziosamente affluiscono i trionfatori del podio alla tradizionale “Passerella canora dei Tre mari di Sicilia”, il noto showman siciliano Nuccio Scibilia, già proclamato “Reuccio dello show” per la pluripremiazione conseguita al timone della Osa Production  ...continua

Il trio Greacemary Chisari, Alessandro Giuffrida e Graziella Liotta ha vinto la 6° tappa Finalissima provinciale della “Preselection artistica Osa Production catanese” condotta dal frizzante showman Nuccio Scibilia “reuccio dello show” e svoltasi presso il ritrovo “Red lounge” del palaghiaccio della Playa di Catania. L’evento rientrava nel tour artistico “Passerella canora dei tre mari di Si ...continua

"Dopo il no di Grillo alle Olimpiadi, chiedo a Crocetta la candidatura di tutta la Sicilia. Il tempo c'è. Bastano un governatore serio, dei sindaci capaci e un'interlocuzione costante e qualificata col governo nazionale. Del resto, a Trapani portammo la coppa America e ci prendevano per pazzi.  Solo che la nostra poi si è rivelata una sana e lucida follia ed è cambiata una città; quella di ...continua

Situazione Sanitaria in Sicilia, 'lettera aperta' del capogruppo del PDR- Sicilia Futura all' Assemblea regionale siciliana, on. Giuseppe Picciolo al premier italiano:    'Presidente Renzi, affido queste poche righe al mio presidente onorario on. Totò Cardinale, che si è reso disponibile a fartele avere di persona, per tentare di spiegare quanto potrebbe accadere in Sicilia nei prossi ...continua

Appena un mese e mezzo fa, il 19 luglio scorso, gli agenti del Commissariato di P.S. di Patti avevano arrestato COPPOLINA Tindaro al termine di indagini serrate, intercettazioni ed appostamenti culminati nell’intervento dei poliziotti durante il pagamento dell’ennesima rata del pizzo imposto ad un esercente commerciale di Patti, sotto estorsione da quasi un anno, costretto a versare una somma com ...continua

Sono passati 14 mesi dall’insediamento e l’Amministrazione raggiunge un altro degli obiettivi strategici del programma di governo che ha proposto ai cittadini di Barcellona Pozzo di Gotto nel corso della campagna elettorale: l’approvazione del piano particolareggiato del Centro Intermodale Merci (C.I.M.), peraltro cavallo di battaglia di tutti i competitor di quella campagna elettorale. Deside ...continua

Presentato  il cartellone degli spettacoli teatrali in programma nella stagione invernale 2016-2017 al teatro Trifiletti.  Alla conferenza sono intervenuti il sindaco Giovanni Formica e gli assessori Piera Trimboli e Salvo Presti. Presenti anche il rappresentante dell’associazione culturale ABC, organizzatrice della rassegna, Carlo Auteri ed i referenti delle compagnie teatrali cittadin ...continua

Il dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità ha disposto alcuni provvedimenti viabili in occasione dell'incontro di calcio Messina - Virtus Francavilla che si disputerà alle ore 20.30 di domenica 11, allo stadio “Franco Scoglio”, per regolare la circolazione nelle strade limitrofe all'impianto, al fine di facilitare l'accesso degli spettatori ed il deflusso a fine partita. Con validità nella fasci ...continua

La Nuova Provincia, supplemento online dell'edizione cartacea, registrazione tribunale di Barcellona 20/95
Keywords: